Katica e Franjo Majer, della parrocchia dello Spirito Santo di Jaruna, hanno partecipato quest'anno per la prima volta al Seminario per coppie di coniugi di Medjugorje, la cui sedicesima edizione si è svolta dal 12 al 15 luglio scorso.

 

La Signora Katica ha sottolineato di essere venuta a Medjugorje per la prima volta nel 1983, ossia da ragazza: “Non ero sicura di essere o meno credente, tuttavia all’epoca ero venuta con un’amica. Dopo la confessione a Medjugorje, ho avuto il sentore che qualcosa in me era cambiato, la mia fede aveva ripreso vita. Sentivo che la Madre di Dio mi aveva afferrata con la sua grazia. Per me Medjugorje significa molto, mi rafforza costantemente nella fede.

Medjugorje è sempre per me un rinnovamento spirituale, e ne sono molto grata alla Madre di Dio”. Suo marito Franjo ha invece messo in evidenza che, all'inizio, Medjugorje per lui non significava molto, ma che in seguito si è convinto che Medjugorje l'ha aiutato a comprendere in pienezza la dimensione spirituale della vita: “Tramite la dimensione spirituale di Medjugorje, la fede mi è divenuta chiara. Non ho più avuto dubbi. Per questo noi siamo così legati a Medjugorje.

L’anno scorso abbiamo partecipato per la prima volta al Festival dei Giovani: per la verità, non rientriamo nella fascia d’età a cui quell’evento è rivolto, ma ci ha fatto particolarmente piacere percepire lo spirito dei giovani. Questi sono dei piccoli dettagli, ma che mi hanno aiutato ad essere ora certo della mia fede e a non avere dubbi. Medjugorje è stata per me quella messa in moto dal punto di vista spirituale che è riuscita a far sì che cominciassi a fare i primi passi sul cammino della spiritualità”.

loading...
Osmrtnice ba

Zanima te i ovo?
Evanđelje dana, 21.1.2020.
21. Gennaio 2020.
Pridružite nam se na Viberu popup-image
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.